Termometro per neonati: i consigli per una scelta e un utilizzo adeguato

termometro per neonatiQual è il miglior termometro per misurare la febbre nei neonati?
In questa pagina risponderemo proprio a questo quesito. Scopriremo insieme il termometro per neonati che più si addice al tuo piccolo. Prima di ciò però bisogna descrivere i principali strumenti di misura in commercio:
Termometro galinstan: strumento di misura in vetro che al suo interno non presenta più il mercurio (sostanza tossica) ma una lega di stagno, gallio e indio che è più ecologica.
Termometro digitale: strumento elettronico che non ha bisogno né di mercurio né di galinstan. La misurazione è più leggibile e veloce grazie al display lcd.
Termometro infrarossi: la misurazione avviene tramite raggi infrarossi e la maggior parte dei modelli in commercio consente un rilevamento esatto senza che avvenga alcun contatto tra la pelle e il dispositivo.
Questa è una breve descrizione, più avanti entreremo più nel vivo e scopriremo quale tra questi tre principali termometri è quello da usare per il tuo piccolo.

 

Termometro per neonati: quale scegliere?

Prima abbiamo descritto brevemente i tre principali termometri in commercio. Abbiamo volutamente omesso il termometro a cristalli liquidi in quanto è uno dei prodotti meno affidabili e che non vale la pena nemmeno prendere in considerazione (a maggior ragione quando si parla di neonati).
Premesso questo, entriamo subito nel “vivo” dell’argomento.

  • Il termometro galinstan va utilizzato come un classico strumento di misura, quindi il rilevamento della temperatura va fatto per via ascellare. Un procedimento impossibile da compiere in un neonato. Inoltre il tempo di rilevamento non si discosta molto dal predecessore al mercurio. Quindi possiamo affermare come tale strumento non sia da prendere in considerazione come termometro per neonati.
  • I termometri digitali a contatto invece sono dei modelli da acquistare. Innanzitutto la misurazione avviene in pochi secondi, quindi il contatto tra il bambino e la sonda non dovrà durare circa 5 minuti come nel caso del termometro galinstan. Inoltre, il rilevamento della temperatura può avvenire anche appoggiando il dispositivo alla fronte o all’orecchio. La lettura è davvero semplice vista la presenza di un display lcd che fa comparire in formato numerico il valore rilevato. Tra l’altro, i termometri digitali [scopri qui disponibilità e prezzi] vantano anche uno schermo che può essere retroilluminato e ciò garantisce la massima visibilità anche di notte. Ciò ti permette quindi di non dover nemmeno accendere la luce nella stanza.
  • Il termometro a infrarossi non richiede alcun contatto con il tuo piccolo e la misurazione può avvenire in un secondo. Può essere utilizzato anche mentre il bambino dorme. Di certo uno degli strumenti più veloci e ideali. C’è un però che bisogna specificare. Questi sono strumenti a distanza, di conseguenza bisogna prendere bene la mira se si vuole ottenere una corretta misurazione. Per fortuna alcuni modelli hanno degli appositi indicatori che aiutano l’utilizzatore a misurare la febbre mantenendo la giusta posizione. Anche in questo caso i termometri ad infrarossi [scopri qui disponibilità e prezzi] vantano la presenza di un display lcd che si può illuminare, in modo che tu possa misurare la temperatura anche di notte.  Non avrai bisogno di accendere la luce nella stanza (così non corri nemmeno il rischio di svegliare il tuo piccolo).

Termometro per neonato: qual è la parte del corpo più precisa?

La temperatura corporea può essere misurata in diverse zone del nostro corpo (ascellare, rettale, auricolare, frontale e orale). Tuttavia per ciò che riguarda i neonati il consiglio anche dei medici è quello di provvedere principalmente alla misurazione auricolare. Ritenuta la più affidabile dopo quella rettale. Tuttavia, visto che parliamo di neonati, la misurazione per via rettale è da utilizzare con parsimonia. Ragion per cui il rilevamento principale per bambini risulta essere il termometro da orecchio. Tra i migliori modelli consigliamo Braun irt6020 Thermoscan 5 e Braun irt6025 Thermoscan 7.
Trova anche riscontri favorevoli il termometro frontale (purché si tratti di misuratori ad infrarossi) anche se di certo risulta più influenzato dai fattori esterni rispetto al misuratore auricolare. Tra i modelli più affidabili e precisi consigliamo il vendutissimo termometro della Metene.
Sconsigliata la misurazione orale (con i classici misuratori) visto che è piuttosto difficile convincere un neonato a tenere la bocca chiusa. Questo rilevamento è possibile attuarlo solo con bambini che portano il ciuccio, visto che esistono degli appositi termometri a ciuccio (come vedremo più avanti).

 

Ciuccio termometro: il misuratore in incognito!

Molti bambini amano il ciuccio. Guai a toglierlo. Se vuoi misurare la temperatura corporea del tuo piccolo senza che neanche se ne accorga, allora il ciuccio termometro sarà la soluzione ideale per il tuo bambino. Non potrà capire che il grazioso oggetto che porta in bocca sta svolgendo un’azione importante per la sua salute.
Il termometro ciuccio [scopri qui disponibilità e prezzi] è a batteria e riesce a ottenere una misurazione precisa in tempi brevi (in meno di due minuti).

 

Termometro per bambini: le precauzioni

Quando si misura la febbre bisogna prendere in considerazione delle precauzioni molto importanti, in modo da poter avere dei risultati precisi. Non bisogna fare l’errore di “dare la colpa” al termometro quando non si rispettano questi criteri generali che andremo ad elencare:

  • Bisogna sempre accertarsi che la sonda del termometro sia pulita.
  • La fronte del bambino deve essere anch’essa pulita. Quindi non deve essere bagnata e non deve presentare nessuna cremina.
  • Non bisogna avere troppa fretta di eseguire una misurazione dopo l’altra. Bisogna aspettare almeno due minuti.
  • Mai misurare la temperatura dopo che il tuo bambino è scoppiato a piangere o dopo aver fatto il bagnetto. Insomma, il bambino non deve essere già accaldato di suo, se no la misurazione non sarà per nulla attendibile.
  • Mai misurare la temperatura corporea subito dopo aver ingerito cibi e bevande calde o fredde.
  • Qualsiasi sia il termometro acquistato, va comunque conservato a temperatura ambiente.

 

Termometro neonati: prezzo

Quanto costa il termometro per neonati?
Prendiamo in considerazione solo le due tipologie consigliate, ovviamente. Tra un termometro per neonati digitale con sensore e un ed uno ad infrarossi il più costoso è di certo il secondo. In quanto permette di ottenere delle misurazioni più veloci e soprattutto senza il bisogno del contatto (ciò non vale per tutti i modelli). Entrambi gli strumenti sono precisi. Nel caso dei termometri ad infrarossi bisogna solo fare attenzione a prendere in modo esatto la mira, ma come detto in precedenza alcuni di questi strumenti hanno un apposito indicatore che segnala la corretta posizione per evitare un errato rilevamento.

Adesso vogliamo mostrarti i 3 migliori termometri per neonati in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo. Approfitta delle offerte in basso.

 

Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2018 12:56
Search