Termometro digitale: misura la temperatura in pochissimo tempo

Termometro digitaleSei indeciso tra un termometro tradizionale e un termometro digitale?
Non sai bene come funziona il termometro elettronico?
Proveremo noi a sciogliere tutti i tuoi dubbi, così, dopo questo articolo sarai più tranquillo e più propenso ad acquistare il termometro digitale. Una delle novità dal punto di vista della salute che i nostri cari nonni non hanno avuto ai loro tempi.
Inizieremo a spiegare il funzionamento del termometro elettronico, per poi passare ai vantaggi e alle differenze rispetto ad un modello tradizionale.

 

Termometro digitale: funzionamento

Come funziona il termometro digitale?
Il suo processo di funzionamento è piuttosto semplice. Il termometro digitale opera per mezzo di sensori di calore elettronici, che hanno il compito di misurare la temperatura corporea del malato o presunto tale. Si basa su una misurazione che prima del famoso “bip” (il suono che ci indicherà il completamento della misurazione) fa diverse rivelazioni, salvo poi, proprio al momento del suono fatidico, rilevare la temperatura.

 

Termometro digitale a infrarossi

Nonostante il termometro elettronico sia comunque un prodotto innovativo, è riuscito a “superarsi”. Infatti in commercio esistono i termometri digitali a infrarossi.
Qual è la differenza tra un classico termometro digitale a sensore e uno ad infrarossi?
La differenza è che nel primo caso vi è un contatto tra il corpo e lo strumento, invece nel secondo caso la misurazione avviene a distanza (anche se alcuni modelli richiedono comunque un contatto). L’unica accortezza però, nel caso dei termometri ad infrarossi  [scopri qui modelli e prezzi] senza contatto, è quella di prendere in modo adeguato la mira ond’evitare di ottenere risultati non veritieri.

 

Termometri digitali: vantaggi

I termometri digitali sono ottimi strumenti per la misurazione della febbre. Questo viene dimostrato dai vantaggi che comporta possedere uno strumento del genere. Proprio di questo ci occuperemo ora. Infatti, andremo a descrivere l’utilità e i benefici che si ottengono nel possedere un termometro elettronico.

Termometro digitale orecchio

Il termometro digitale ha il vantaggio di poter essere usato in qualsiasi parte del corpo, per esempio, anche nell’orecchio. La rilevazione timpanica è molto usata ed è assolutamente consigliata sui bambini, visto che il contatto con il piccolo non è invasivo. Ne è un ottimo esempio il modello Braun irt6020 Thermoscan 5.

Termometro digitale rettale

Ebbene sì, il termometro digitale può anche essere inserito in una delle parti del corpo umane più imbarazzanti. Però, è anche vero, che misurare la temperatura corporea inserendo il termometro per via rettale è una delle misurazioni più precise in assoluto. Usata anche sui bambini (se di età inferiore ai 5 anni, utilizzare con parsimonia questo metodo). Tra i migliori modelli consigliamo Chicco Dual Comfort.

Termometro digitale bocca

Il termometro digitale può anche essere messo in bocca. Questa è sicuramente la procedura meno invasiva e anche meno fastidiosa, però la temperatura potrebbe non essere proprio precisa.
Perché?
Perché il valore potrebbe essere influenzato, ad esempio, anche dall’assunzione di bevande (sia fredde che calde). Tra i migliori strumenti consigliamo Omron Flex Temp Smart.

Termometro digitale ascellare

Quando si mette il termometro sotto l’ascella, di solito, non si sbaglia mai. Era il metodo più diffuso in passato per misurare la temperatura. Un po’ tutti ricordiamo le nostre nonne o le nostre mamme con il vecchio e tradizionale termometro mentre lo agitavano per abbassare la lineetta che indicava il livello di temperatura corporea. In modo che scendesse al di sotto del 36 o del 35, per poi metterlo sotto l’ascella. In questo caso non ci sarà nessuno sforzo fisico da fare e il risultato sarà lo stesso e più immediato.

Velocità!

Abbiamo visto come uno dei vantaggi del termometro digitale sia la possibilità di poter utilizzare lo strumento in diverse parti del nostro corpo (naturalmente ogni modello avrà la sua “zona di misurazione”, una o più di una) e un altro dei vantaggi è la velocità. Bastano davvero pochissimi minuti per avere un riscontro immediato. Come detto in precedenza, verrai avvertito da un bip.

 

Termometro digitale o termometro al mercurio: le differenze

All’inizio avevamo specificato che avremmo descritto le differenze tra i termometri a mercurio e i termometri digitali. Siamo di parola e ora andremo a vedere queste differenze.
Specifichiamo subito che entrambi i termometri riescono comunque a fornire una temperatura corporea più che attendibile, ma ci sono dei particolari che vanno a vantaggio del termometro digitale.
Quali sono?
Il termometro a mercurio ha bisogno di 5 minuti prima di poter dare con affidabilità la misura della temperatura corporea, a differenza del termometro elettronico che impiega decisamente meno tempo.
Un ulteriore motivo per scegliere i termometri digitali [scopri qui disponibilità e prezzi] è dato dalla non presenza del vetro e del mercurio. Se il termometro a mercurio cade a terra, non solo è pericoloso perché è di vetro, ma risulta essere anche tossico.
Il terzo e ultimo motivo per cui scegliere i termometri digitali è dettato dalla facilità di lettura, visto che non tutti i termometri tradizionali sono facilmente leggibili. Spesso c’è proprio una lotta con questo strumento per vedere esattamente a che livello è arrivata la lineetta rossa o blu.
Anche se un termometro a mercurio (ormai sostituito dal termometro galinstan) ha un vantaggio rispetto al termometro digitale, visto che quest’ultimo, funziona tramite delle pile non ricaricabili. Quindi, a quest’ultimo prima o poi bisogna cambiare le pile (più poi che prima, comunque) mentre il classico strumento di misura funzionerà sempre.

 

Termometro digitale: prezzo davvero alla portata!

Non temere nemmeno per un istante che il termometro digitale possa costare troppo per le tue tasche, perché ti assicuriamo che non è così. Questi termometri sono davvero economici.
L’ultima raccomandazione è di carattere puramente ecologico. Il termometro digitale è uno strumento elettronico, quindi, se dovesse rompersi e diventare inutilizzabile, va buttato come prodotto elettronico e non in qualsiasi cassonetto dell’immondizia.
Ci auguriamo che tu debba aver bisogno solo raramente di un termometro, ma comunque è essenziale avere questo prodotto in casa.

Basandoci sul miglior rapporto qualità prezzo, abbiamo selezionato per te i migliori 3 termometri digitali:

 

Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2018 11:38
Search