Termometro rettale: il metodo di misurazione più preciso

termometro rettaleLo sapevi che uno dei metodi più precisi per la misurazione della temperatura corporea è il termometro rettale?
Questi strumenti sono i più precisi perché la misurazione in questa zona del corpo soffre meno di influenze dei fattori esterni. Tuttavia se può essere utilizzata negli adulti in modo più continuativo, lo stesso non si può fare con i neonati. Infatti, specifichiamo subito che questi termometri vanno utilizzati con molta parsimonia con i bambini proprio perché sono dei metodi piuttosto invasivi.

 

Temperatura rettale: 38° non è febbre!

Prima di vedere quali sono le tipologie ideali di misuratori rettali, bisogna specificare che la temperatura rettale non è uguale a quella percepita in sede ascellare o frontale.
Se dopo la misurazione il termometro segna 38° non c’è alcun motivo di allarmarsi, perché per via rettale 38° non corrisponde alla presenza della febbre. Quindi è lo stesso allarmismo che non deve esserci quando la misurazione ascellare è di 37,2°. Anche in questo caso non è febbre.

 

Termometro digitale rettale: meglio dei misuratori in vetro!

In commercio è possibile scegliere tra i termometri galinstan (che hanno sostituito i più tossici a mercurio) ed i termometri digitali. Il nostro consiglio è quello di optare per i secondi, in quanto non sono in vetro e quindi non c’è il rischio di creare dei danni in caso di rottura accidentale.
I termometri digitali inoltre sono anche più veloci nella misurazione e vantano una sonda sottile e delicata, in modo che possa essere il meno fastidiosa possibile. La lettura è facilitata ed immediata grazie alla presenza di un display a cristalli liquidi. In alcuni modelli lo schermo è anche retroilluminato in modo da garantire sempre un’ottima visibilità.

 

Termometro rettale neonato: i procedimenti

Cosa fare prima di utilizzare il termometro rettale per neonati?
I procedimenti sono abbastanza semplici e adesso li andremo a descrivere passo per passo, in modo che tu possa trovarti pronto in caso di misurazione rettale al tuo bambino.

  • Innanzitutto bisogna pulire e disinfettare il termometro ad ogni utilizzo, sia prima che dopo. L’igiene è molto importante. Per disinfettarlo per bene bisogna pulirlo semplicemente con acqua e sapone, dopodiché si passa alla fase dello strofinamento tramite una salviettina imbevuta o tramite un disinfettante. Fatto questo dovrai solo risciacquarlo per bene.
  • Tenere saldamente il termometro tra le mani. Nello specifico la posizione perfetta è quella di tenerlo tra indice e medio.
  • Il bambino dovrà rimanere disteso a pancia in su sul letto o comunque su una superficie abbastanza rigida. A questo punto bisogna afferrare le caviglie e alzare le gambe.
  • Il bulbo del termometro prima di essere inserito ad una profondità massima di 2 cm, deve essere immerso nella vasellina o nell’olio, in modo da favorire l’inserimento ed essere meno fastidioso.
  • Stringere i glutei del piccolo e aspettare il tempo necessario per la misurazione (che dipende anche dal tipo di termometro acquistato).
  • Rimuovere il termometro rettale e visualizzare i valori riportati sul display.

 

Termometro rettale: prezzo

Quanto costa il termometro rettale?
Se dovessi scegliere un termometro galinstan rettale, il prezzo sarebbe di certo minore, però la misurazione è più lenta e più fastidiosa. Soprattutto bisogna utilizzarlo con cura perché è pur sempre un oggetto in vetro. I termometri digitali costano solo un po’ di più ma sono decisamente più veloci e più sicuri. Oltre ad essere meno fastidiosi. Per scoprire i costi di entrambi visita questa pagina o fatti ingolosire da queste offerte in basso.

Basandoci sul miglior rapporto qualità prezzo abbiamo selezionato per te i migliori 3 termometri rettali e se approfitti delle offerte puoi pure risparmiare!

 

Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2018 17:15
Search