Termometro orale: consigli sull’uso e sugli acquisti

termometro oraleQuando è il caso di utilizzare un termometro orale?
Ne è consigliato l’uso con i bambini?
Le misurazioni effettuate sono precise?
Come si misura la temperatura orale?
Queste domande avranno tutte una risposta, basta continuare nella lettura dell’articolo.

 

 

Temperatura orale: come si misura?

Si può utilizzare  o un termometro in vetro galinstan oppure un termometro digitale (di queste due tipologie parleremo nel prossimo paragrafo), non il modello ad infrarossi.
Prima di posizionare il termometro in bocca bisogna pulirlo in modo adeguato (puoi usare semplicemente acqua e sapone e dopo devi risciacquare). Fatto questo ricorda che la rilevazione della temperatura può essere alterata se la misuri dopo aver mangiato un cibo o una bevanda fredda o calda. Aspetta prima 30 minuti (se hai mangiato o bevuto qualcosa) e poi puoi procedere con la rilevazione.
Come va posizionato il termometro orale?
Va posizionato verso la parte posteriore della lingua e dopo bisogna chiudere le labbra. La bocca deve restare chiusa, anche se ti stanno ponendo la domanda del secolo, non devi rispondere. Aprire la bocca può comportare infatti una errata misurazione, quindi respira con il naso.
Seguite queste semplice precauzioni otterrai un valore davvero preciso, visto che la misurazione orale è una delle più attendibili (purché si effettui correttamente).

 

Termometri orali: quali scegliere?

Prima abbiamo detto che ci sono due tipologie: termometri galinstan e termometri digitali.
Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del termometro al gallio?
Non è tossico (per questo ha sostituito il modello al mercurio), è davvero affidabile e costa davvero poco [qui puoi scoprire i prezzi]. L’unico difetto deriva dalla lentezza, impiega circa 3-5 minuti. Tra i migliori termometri in vetro al gallio consigliamo l’economico Pic Vedo Ecoplus.
Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del termometro digitale orale?
Decisamente più veloce, in media impiega circa 10 secondi (anche meno) per misurare la temperatura. Offre anche più funzionalità, alcuni strumenti consentono di visualizzare l’ultima misurazione effettuata e vantano pure un segnale acustico che avvisa in caso di febbre alta (ad esempio superati i 37,5 °C il segnale acustico si attiva, al di sotto invece non viene emesso alcun allarme). Questi prodotti funzionano a batterie e grazie allo spegnimento automatico non c’è il rischio che la carica delle medesime vada sprecata inutilmente, visto che il termometro verrà spento automaticamente in caso di inutilizzo.
Certo, tutti questi vantaggi però comportano un costo superiore [qui scopri i prezzi] e alcuni modelli non brillano per precisione. Tra i più affidabili consigliamo Omron Flex Temp Smart.

 

Termometro orale per bambini: si può usare?

Se il bambino ha un’età inferiore ai 4 anni ne sconsigliamo assolutamente l’utilizzo, visto che potrebbe mordere il termometro. E se fosse quello in vetro capisci da te quali potrebbero essere le conseguenze. In ogni caso anche con un bambino di età superiore bisogna spiegargli bene come tenere il termometro, onde evitare errori nella misurazione.

Infine, ti suggeriamo di non perderti queste offerte dedicate ai migliori termometri orali, così da risparmiare sul prezzo finale di acquisto!

 

Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2018 19:09
Search