Termometro frontale: sia a contatto che senza contatto

termometro frontaleIl termometro frontale è uno dei misuratori di certo più precisi ma anche uno degli strumenti dove bisogna usare delle apposite accortezze per evitare dei rilevamenti errati. Di questo e non solo parleremo in questo articolo. Dove potrai scoprire le due tipologie di termometri frontali (con e senza contatto) e le caratteristiche che li differenziano. E non solo, perché scoprirai pure quali sono i migliori modelli in commercio.

 

 

 

Termometro digitale a contatto frontale: caratteristiche

Il termometro digitale a sensore, come intuibile già dal titolo di questo paragrafo, ha bisogno del contatto tra la fronte del soggetto e la sonda del dispositivo. Un contatto che comunque avviene per davvero pochi secondi. Al termine della misurazione il risultato sarà chiaramente visibile sul display lcd.
I termometri digitali frontali vantano delle funzioni piuttosto innovative, come la presenza della funzione memoria, così potrai visualizzare gli ultimi rilevamenti. La possibilità di essere avvertiti con un apposito segnale acustico al termine della misurazione e se il soggetto presenta una temperatura alta. Lo schermo retroilluminato garantisce una visibilità ottimale anche di notte.
Tuttavia il nostro consiglio è quello di affidarsi ai misuratori di temperatura digitali ad infrarossi, in quanto più affidabili.

 

Termometro frontale infrarossi: la scelta migliore

I termometri ad infrarossi frontali permettono di eseguire le misurazioni anche senza il bisogno di entrare in contatto con la fronte del soggetto (tramite raggi infrarossi). Per essere però davvero precisi bisogna avere una mano ferma. Operazione davvero semplice visto che in media questi dispositivi misurano la temperatura in soli 5 secondi. Ovviamente, il tempo varia in base al modello che deciderai di acquistare.
I termometri ad infrarossi presentano le stesse caratteristiche di un misuratore di temperatura digitale. Quindi possono essere dotati pure di un display retroilluminato, della funzione memoria e del segnale acustico. Ne è un esempio il modello Microlife nc 150.
I prodotti più innovativi vantano anche un segnale visivo che ti avverte cambiando colore se nel soggetto è presente la febbre oppure no, come nel caso del misuratore Medisana ftn 76120.

 

Termometro frontale bambini: ideale per i più piccoli

Perché scegliere il termometro frontale al posto del classico termometro ascellare?
Per il semplice motivo che questo strumento presenta un tempo di misurazione decisamente minore. Quindi, il tuo bambino non dovrà restare fermo per molto tempo. E chi ha un figlio o magari un nipotino sa benissimo come i più piccoli non amino molto questi strumenti.
Tra l’altro, scegliendo un misuratore frontale ad infrarossi potrai procedere con il rilevamento della temperatura corporea anche mentre il tuo bambino dorme. Quindi, il tuo piccolo potrebbe anche non accorgersi di nulla e tu potresti eseguire tale misurazione in totale tranquillità.
Tra i migliori modelli consigliamo il termometro Metene b01f32by7w. Appartiene ad un brand (Metene) che sta sempre più conquistando spazio in questo settore. Lo stesso si può dire per Ankovo.

 

Termometro frontale: prezzo

In quest’ultimo paragrafo andremo a valutare l’aspetto economico sia del termometro digitale a sensore e sia del termometro digitale a infrarossi.
Tra i due modelli il più costoso è il termometro digitale ad infrarossi, una spesa un po’ superiore giustificata dal fatto che consente di misurare anche a distanza la temperatura corporea. Per verificare i prezzi puoi consultare questo link o vedere se tra i tre in basso c’è quello che fa al caso tuo.

Infine ti elenchiamo i migliori 3 termometri frontali in grado di offrire un ottimo rapporto qualità prezzo. Ecco le migliori offerte.

 

Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2018 22:59
Search